Nel lavoro di cantiere, un aspetto indispensabile è la tutela del corpo di ogni individuo che vi lavora all’interno, dalla testa ai piedi. Proprio di piedi vogliamo parlare in questa pagina. Non si può paragonare un paio di scarpe normali, per quanto ben fatte, con delle vere e proprie scarpe antinfortunistiche, le quali garantiscono protezione senza perdere di vista né il confort né una certa eleganza in base ai gusti di ciascuno. In questo campo, il mercato offre molto e modelli differenti a livello di tessuti, qualità, prezzo complessivo, tanto che i prezzi possono variare dai venti fino ai cento euro in base al livello di protezione, al modello, alla marca.

Anche se le caratteristiche di una scarpa antinfortunistica sono molto variabili, in linea di massima possiamo dire che generalmente ciò che si cerca di più in questo tipo di scarpa sono caratteristiche come leggerezza, comodità e morbidezza. Le scarpe che accontentano tutte queste caratteristiche sono tipicamente quelle che partono dalla fascia media (attorno ai 50 euro), una cifra comunque molto abbordabile e che le fa costare anche meno della maggior parte dei modelli normali.

TuttoCantiere offre ai suoi clienti diverse marche e possibilità di acquisto di scarpe antinfortunistiche, per un portafoglio prodotti esteso che vi consente di fare la vostra scelta in piena consapevolezza di caratteristiche tecniche ed estetiche. Ricordiamo tra le altre Aimont, Sault, Eagle, Bledd, D-Spirit, Fennec e molte altre, ciascuno con uno stile proprio senza dimenticare lo scopo per cui vanno indossate.

Queste scarpe hanno tutte una resistenza di lunga durata, massima comodità, elevata qualità, suola antiscivolo con tecnologia pneumatica, garantendo il massimo della resa anche dopo molte ore di lavoro. Per chi preferisce i modelli leggeri, è bene scegliere delle scarpe che non superino i 0,5 kg.

Molte di esse sono perfettamente indossabili anche dalle donne, le quali per le norme sulla sicurezza del lavoro si sono dovute rivolgere sempre di più alla ricerca di scarpe antinfortunistiche anche se fuori dal contesto dei cantieri, con taglie anche molto più piccole tipiche dei piedi delle donne (dal 35 al 40) restando così leggere e comode.

Possiamo considerare le scarpe antinfortunistiche di due fasce principali: quelle adatte ai lavori con una protezione necessaria ma dove non si corrono dei veri e propri rischi, nel cantiere, nell’industria o nella meccanica, oppure quelle necessarie per lavori fisici in cui la protezione è veramente essenziale, come per muratori, carpentieri. In questi casi la protezione deve essere totale e la scarpa deve avere un puntale ed una lamina antiperforazione. L’impermeabilità, invece, è un fattore di comfort aggiuntivo, ma non indispensabile. Bisogna tener conto che quanto più un piede ha bisogno di mobilità (come ad esempio nel caso di coloro che posano i pavimenti), tanto più è indispensabile che la scarpa sia leggera per favorire la libertà dei movimenti.

Scarpe comode e leggere possono essere scelte invece da chi attraversa dei settori di produzione ma non vi lavorano fattivamente, come i magazzinieri, gli autisti.

Nel link che vi abbiamo proposto, potrete verificare la scarpa antinfortunistica che fa al caso vostro, scegliendo tra numerosi modelli e differenti caratteristiche che meglio rispondano alle vostre esigenze.

Propietà di: Tutto Cantiere Online